La grande musica a Lugano

Prima di spostarsi al LAC, Lugano Festival propone ancora una volta un cartellone con i maggiori musicisti del momento, dai giovani come Julia Fischer e Andris Nelsons ai più affermati come Andras Schiff e Vladimir Ashkenazy.

Il futuro viaggio verso il LAC ci ha suggerito di preparare un programma con le due tematiche “Viaggi verso nuovi Mondi” e “Metamorfosi” che promette momenti di grande musica.

Quale sinfonia più del “Nuovo Mondo” (Dvorak) e quale poema sinfonico più della “Moldava” (Smetana) si ispirano meglio al primo tema?

Due grandi artisti del nostro paese canteranno i vari “viaggi e metamorfosi” che tanti compositori, da Monteverdi a Mozart, hanno musicato secolo dopo secolo.

Alle ultime tre sinfonie di Dvorak si riallaccerà Andris Nelsons, uno dei migliori direttori della nuova generazione che ha avuto l’onore di sostituire Claudio Abbado a Lucerna.

Se questa ultima edizione di Lugano Festival si aprirà con la dolcezza e l’empatia del “Requiem tedesco” di Johannes Brahms, si chiuderà con i 12 violoncellisti dei Berliner Philharmoniker che, nella seconda parte del loro concerto, ci porteranno verso il LAC sui ritmi di tango di Astor Piazzolla.